Lun - Ven

8:30 - 18:00

Chiamaci ai numeri

Lavori in quota, rischi e normative

I lavori in quota sono attività che richiedono una grande attenzione e precauzione, perché comportano un elevato rischio di caduta, sospensione, urti e altri incidenti. Per questo motivo, è importante conoscere le norme di sicurezza che regolano questi lavori e le misure di protezione da adottare.

Secondo il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro (D.lgs 81/2008), i lavori in quota sono definiti come “attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a due metri rispetto ad un piano stabile”.

I principali rischi nei lavori in quota sono la perdita di equilibrio, l’effetto pendolo che porta, la sospensione inerte del corpo o sindrome da imbraco, i rischi dipendono dall’ambiente circostante, le condizioni o eventi che possono favorire una caduta dall’alto.

Le cadute dall’alto sono una delle principali cause di infortuni e di decessi sul luogo di lavoro. È fondamentale, dunque, che il datore di lavoro svolga un’attenta analisi dei rischi i cui risultati devono essere specificati all’interno del documento di valutazione dei rischi (DVR).

Per prevenire questi rischi e garantire la sicurezza dei lavoratori in quota, il datore di lavoro deve:

  • Scegliere l’attrezzatura più idonea per garantire la sicurezza dei lavoratori, dando priorità alle misure di protezione collettiva (come il ponteggio metallico fisso, i parapetti, le reti di sicurezza) rispetto a quelle individuali (come gli elmetti di protezione).
  • Fornire l’attrezzatura, la formazione e l’addestramento per assicurare l’incolumità dei lavoratori e assicurarsi che questi utilizzino tutte le misure di sicurezza previste in modo corretto.
  • Scegliere il sistema di accesso più idoneo ai posti di lavoro temporanei in quota in base alla frequenza di circolazione, al dislivello e alla durata dell’impegno.
  • Prevedere l’utilizzo di una scala a pioli sul posto di lavoro in quota nel caso in cui non sia possibile utilizzare altre attrezzature più sicure.
  • Predisporre sistemi di accesso e posizionamento mediante funi (alle quali il lavoratore è direttamente sostenuto) e sedili di sicurezza quando dalla valutazione dei rischi risulta che il lavoro può essere svolto in condizioni di sicurezza per breve durata.
  • Individuare le misure finalizzate a minimizzare i rischi per i lavoratori in base alle attrezzature utilizzate.
0 Condivisioni
I commenti per questo articolo sono chiusi.
L’Azienda

La nostra è un’azienda operativa da oltre 20 anni, in grado di rispondere in modo adeguato alle esigenze del mercato. Abbiamo scelto di focalizzare le nostre attenzioni e di specializzarci su diversi segmenti: Sicurezza (Antintrusione, TVCC, videosorveglianza, antifurto), Antincendio (impiantistica e rilevazione fumi), Sanificazione dell’Aria e più recentemente siamo entrati anche nel settore Fotovoltaico e in quello Idrotermico.

Siamo sempre alla ricerca delle più recenti ed innovative tecnologie per poter offrire alla nostra clientela le soluzioni più appropriate alle loro esigenze. Offriamo tutto il supporto sia tecnico che commerciale, a partire dalla progettazione fino alla realizzazione dell’impianto e alla consegna chiavi in mano. Operiamo in tutta la Sardegna, garantendo un efficiente servizio di assistenza post installazione e offrendo ai clienti Contratti di Assistenza personalizzati.