Lun-Ven: 08:30am - 18:00pm

24h Servizio di emergenza

Chiamaci allo +39 070 238671

I tre gradi di protezione nell’impianto antifurto di casa.

Le basi degli antifurto di casa

La protezione antifurto nelle case e in tutti gli edifici viene suddiviso in 3 livelli di protezione ambientale dalla norma CEI 79-3:2012.

 

Primo livello: protezione volumetrica degli interni della casa

Secondo livello: protezione del perimetro esterno dell’edificio (porte e finestre)

Terzo livello: protezione perimetrale delle recinzioni come giardini e parcheggi privati.

 

Il grado di protezione antifurto dipende dall’ubicazione della casa, dalla tipologia, dal valore dei beni da proteggere e dalle esigenze di sicurezza richieste dal padrone di casa.

 

Analizziamo per ogni grado di protezione della casa quali sono gli strumenti che dovremo valutare nei nostri progetti.

 

I 4 componenti principali per la protezione di primo livello sono:

  1. Centrale del sistema
  2. Dispositivo di comando
  3. Sensori volumetrici interni
  4. Sirene interne

Questi elementi sono installati all’interno dell’abitazione e garantiscono la protezione volumetrica di primo livello. Sono tutti elementi interni e segnalano la presenza di intrusi all’interno della casa.

 

I componenti della protezione di secondo livello sono:

  1. Sensori rivelatori a doppia tecnologia
  2. Barriere infrarosse
  3. Contatti magnetici
  4. Sensori volumetrici per aree esterne
  5. Sirene esterne

 

Proprio perché si trovano all’esterno della casa rilevano la presenza di persone già prima che queste entrino. Oltre ad evitare che i ladri vedano cosa c’è dentro casa intervengono prima che vengano rotte le porte e le finestre.

 

Il terzo livello protegge il perimetro delle aree esterne – cortili, garage, recinzioni  ecc… i componenti necessari a questo compito sono:

 

  1. Barriere laser infrarossi
  2. Protezione perimetrale a microonde di aree esterne.

 

La centrale del sistema è il cuore di tutti gli impianti d’allarme antifurto. Al suo interno è presente la centralina che comunica con tutti i sensori, le sirene, i dispositivi di comando, i comunicatori e le barriere.

Il software delle migliori centrali consente di programmare ogni elemento assegnandogli compiti precisi. Nominando ogni sensore ti arriveranno le segnalazioni di allarme con le indicazioni esatte di quale sensore è intervenuto.

Quindi ad esempio individuerai se è intervenuto il sensore dell’andito o del garage.

 

Ovviamente la centrale potrà comunicare con l’esterno tramite SMS e messaggi combinati di tutte le tecnologie.

 

I commenti per questo articolo sono chiusi.
L’Azienda
La nostra è un’Azienda giovane che nasce dalla fusione di due Imprese già operanti nel settore ed in grado di rispondere in modo adeguato alle esigenze del mercato. Basandoci sulla filosofia del “fare poche cose ma bene”, abbiamo scelto di focalizzare le nostre attenzioni su due soli segmenti, quello della Sicurezza.